ROMA, 6 febbraio 2019

NEWS//Come difendersi da un attacco malware

Bastano pochi accorgimenti per proteggersi da un malware ed evitare di essere vittime di pratiche di phishing.

Negli ultimi anni il tema della Digital Security ha assunto una rilevanza importante a causa dell’aumento dei fenomeni legati all’uso fraudolento della rete. Proprio per fronteggiare l’emergere e l’acuirsi di questi fenomeni, da anni a Febbraio in tutto il mondo si celebra il Safer Internet Day, giornata internazionale che vuole diffondere la consapevolezza di un uso più sicuro e rispettoso di internet e delle tecnologie digitali. Una delle pratiche malevoli che mettono a repentaglio la sicurezza della rete è l’aumento degli attacchi malware e delle pratiche di phishing. Com’è noto, un attacco phishing si presenta nella classica forma di un messaggio che cerca di convincere il destinatario a cliccare su un link, aprire un documento, installare un software o cedere le proprie credenziali. Compiendo una di queste azioni, si corre il rischio di installare un malware nel proprio dispositivo. 

Bastano pochi accorgimenti per prevenire un simile attacco:

1. Aggiornare costantemente il software

Di solito i malware sfruttano i bugs presenti nei software per insinuarsi con estrema facilità. Ogni aggiornamento rilasciato risolve i bugs esistenti. È quindi consigliabile aggiornare con frequenza i propri software.

2. Verificare l’indirizzo mail direttamente con il mittente

È consigliabile approfondire chi sia il mittente di una mail prima di compiere qualsiasi azione.

3. Aprire i documenti sospetti con un document reader online

Se si ricevono documenti che sembrano sospetti, mai aprirli direttamente. Piuttosto, è consigliabile usare un document rider online, che aprirà il documento sotto forma di immagine o in HTML, impedendo l’installazione di qualsiasi malware sul dispositivo.

4. Non seguire le istruzioni tecniche inviate via mail!

Alcune email invitano gli utenti a condividere le proprie credenziali per permettere a individui terzi di intervenire per risolvere presunte falle nella sicurezza del sistema. A meno che non si sia sicuri dell’identità del mittente, è fondamentale non dare seguito a quanto richiesto. 

5. Non aprire allegati con estensioni “.scr,” “.com” and “.exe”

L’apertura di file sospetti che contengono queste estensioni potrebbe installare automaticamente un malware nel dispositivo.

6. Attenzione all’avvio automatico dei video!

Un malware potrebbe essere nascosto anche nei video pubblicitari che si riproducono in automatico. È quindi consigliabile disabilitare l’autoplay nei propri browser, stabilendo volta per volta quali filmati avviare.